Select Languages:

Contatti

Potete contattarci a: postmaster@peterhouses.com




BOLOGNA

Breve Storia della Città

Bologna fu probabilmente abitata già nel 900 aC da antiche popolazioni come Umbri ed Etruschi che la chiamarono ” Felsina ” . In seguito, intorno al V secolo aC , i Galli scesero dal nord Europa e la governarono fino a circa il 196 aC , quando furono estromessi dai Romani che, nel 189 aC , diedero a ” Felsina ” il nuovo nome di ” Bononia ” ( Bologna ) . Dopo la caduta dell’Impero Romano Bononia passò sotto il controllo di molte popolazioni diverse : Odoacre ( un Re Germanico ) , Re Teodorico ( Barbaro Ostrogota  ) , l’Impero Bizantino , i Longobardi e poi , nel 774 dC , Carlo Magno che diede la città a Papa Adriano I ° . Nel 1115 dC , dopo la morte di Matilde di Canossa , Bologna ricevette dall’imperatore Enrico V°, la possibilità di diventare un libero Comune . La Città si espanse e si arricchì attraverso una complessa rete di canali navigabili e la sua popolazione crebbe , rendendola una delle Città più abitate di tutta Europa. La prima Università del Mondo , come si crede comunemente , è nata proprio qui nel 1088 dC. Nei secoli successivi Bologna fu lacerata dalle lotte tra Guelfi e Ghibellini. Nel 1256 dC Bologna fu la prima città nel Mondo ad abolire la schiavitù attraverso la famosa “Legge del Paradiso” che li ha riscattò pagando un valore di mercato stabilito per il loro riscatto. Dal 1337 dC al 1401 dC La famiglia Pepoli governò la Città in modo illuminato , dopo di loro la famiglia Bentivoglio prese in carico Bologna fino al 1507 dC . In quell’anno la Città passò sotto il controllo dello Stato Pontificio , che governò fino all’arrivo di Napoleone nel 1796 dC . Nel 1815 dC , dopo il Congresso di Vienna , Bologna ritornò al Papa . Successivamente gli Austriaci arrivarono ​​in Città e rimasero fino alla sua annessione al Regno di Sardegna che poi divenne Regno d’Italia un anno dopo.

La Città


Bologna è ubicata nel cuore dell’Emilia Romagna , una delle Regioni più ricche di tutta Italia . L’Emila Romagna è anche il luogo , secondo il famoso magazine americano Forbes , dove vi è la migliore cucina del Mondo. Bologna è ricca di fascino conferitole dalla sua conformazione , i suoi monumenti , i suoi portici infiniti , le sue vicine colline abitate dalle famiglie più ricche della Città , i suoi mille ristoranti e trattorie dove mangiare ascoltando musica dal vivo , la sua Università di fama Mondiale con così tanti studenti che passeggiano sempre per il Centro della Città . Bologna è una città abbastanza grande adesso , ma quando vi si giunge non si ha la sensazione di essere in una Metropoli; in effetti , non c’è un Metro , né grattacieli … Il centro della Città è attraversato da migliaia di pedoni , biciclette e bus . All’interno di uno dei più antichi e più grandi Centri Storici d’ Europa vi è l’incredibile numero di 38 chilometri di antichi portici ( 42 km contando anche quelli fuori dal Centro ) . In questa splendida Città vi sono molti Musei, Biblioteche, Teatri , Chiese, Palazzi e antiche Dimore , le due famosissime Torri e anche una famosa Università americana. Perciò, a Bologna , troverete la storia , la cultura , il cibo ed un’attiva vita notturna con molti club .

1. Cattedrale di San PetronioLa Cattedrale tardo gotica di San Petronio , dedicata al Santo patrono di Bologna , è la più famosa della Città . Con i suoi 132 metri di lunghezza , 60 di larghezza e 44,27 di altezza è la sesta Chiesa più grande in Europa , e la quarta più grande in Italia . La sua costruzione iniziò il giugno 1380 dC , con la demolizione di alcune insulaes romane ( condomini ) che si affacciavano su Piazza Maggiore ; poi fermati e ripresi più e più volte , sotto la direzione di diversi architetti ( da Antonio di Vincenzo a Arduino degli Arriguzzi , Francesco Morandi Terribilia , Carlo Carrazzi soprannominato il Cremona, Girolamo Rainaldi e Francesco Martini ) , e durò fino al 1663 dC , data della chiusura del cantiere . La parte inferiore della facciata è di marmo bianco e rosso , mentre quella superiore è in muratura, ( probabilmente doveva essere coperta con marmi come la parte inferiore ) . I fianchi sono decorati con contrafforti ed enormi finestre di marmo forato . All’interno vi sono le principale navata centrale , e quattro navate laterali ; con grandi campate di 19 metri , sostenute da enormi pilastri , e ventidue cappelle, undici sul lato sinistro e undici  sul lato destro .

2. La Torre degli Asinelli: alla fine del XII secolo, Bologna ha avuto più di cento torri, oggi solo una ventina di loro sono sopravvissuti. La Torre degli Asinelli è la più importante rimasto a Bologna. La Torre degli Asinelli, costruita dalla stessa famiglia tra il 1109 e il 1119 dC, è stata posta all’ingresso della città nei pressi della Via Emilia, per segnalare l’arrivo dei nemici. Alta 97,20 metri, ha un loggiato che circonda la sua base quadrata che ha ospitato i soldati di guardia. Per salire fino in cima e guardare Bologna dall’alto, i visitatori devono salire 498 gradini, nel 1791 dC, lo scienziato Giovanni Battista Guglielmini caduto un oggetto dalla cima della torre, per dimostrare la rotazione della Terra.

3. Piazza Maggiore: antica piazza medievale, che allora si chiamava Platea Communis (Piazza Maggiore), è una delle più grandi piazze italiane; con 60 metri x 115 metri. E ‘stato costruito nel XIII secolo e tuttora ospita la Basilica del Santo Patrono della città e molti edifici medievali.

4. Antico Teatro Romano: l’ antico Teatro Romano fu edificato in epoca tardo romana ( 120 aC – 80 aC ), poi ampliato durante il regno di Augusto e Nerone. Il suo emiciclo, largo ben 75 metri, è autoportante.

5. La Basilica di San Petronio: La Basilica gotica di San Petronio, fondata il 7 giugno 1390 dC, e dedicata al Santo e Patrono della Città, è la più popolare di Bologna. Situata in Piazza Maggiore è la sesta più grande Chiesa in Europa e la quarta più grande d’Italia (132 metri di lunghezza e 60 di larghezza, con un’altezza di 44,27 metri e di 51 metri sulla facciata ). I lavori di costruzione iniziarono con la demolizione di alcune insulae dell’antico Borgo Medievale che si affacciava su Piazza Maggiore e si conclusero nel 1663 dC. La struttura della Basilica è a tre navate sostenute da dieci pilastri con nervature poligonali, di cui quella centrale ha una pianta quadrata e quelle laterali hanno invece una pianta rettangolare. Accanto a quelle laterali vi sono, in corrispondenza di ogni campata, due cappelle (anche loro con una pianta quadrata). Esternamente la facciata, con le sue tre porte, è rivestita sulla sua parte inferiore di marmo bianco mentre la sua zona superiore è fatta di mattoni. Internamente la Chiesa ha uno stile Gotico semplice e lineare, con 3 navate e 22 cappelle laterali, e un famoso orologio solare. I progetti della Basilica sono stati molti: da quello  appartenente ad Antonio di Vincenzo, a quello di Arduino degli Arriguzzi, a quelli di Francesco Morandi, Carlo Carrazzi e Giacomo Rainaldi ed infine, a quello di Francesco Martini. Il Campanile si trova sul retro della Basilica.

6. La Cattedrale di San Pietro : La antichissima Cattedrale di San Pietro, risalente al IV ° secolo dC, è il principale luogo di culto in tutta la Città. Situata sull’importante Viale Indipendenza, è un edificio Gotico con una facciata Barocca. Nel corso dei secoli è stata distrutta e ricostruita più volte, prima fuori dalle mura del centro Città poi al loro interno. La Chiesa è a tre navate, con cinque cappelle per navata laterale. La facciata è in mattoni rossi con decorazioni in marmo bianco ed il campanile è alto 70 metri. Internamente la Chiesa è piena di luce grazie alle sue grandi finestre.

7.  La Pinacoteca Nazionale di Bologna: La Pinacoteca Nazionale di Bologna, con le sue trenta sale espositive e spazi per attività didattiche e mostre, contiene enormemente importanti opere d’arte dell’Emilia, dal XIII agli inizi del XIX secolo ed è una delle più famose gallerie in Italia e all’estero

Be Sociable, Share!